Logo ADI Toscana  
Logo ADI Toscana
 
ADI Toscana ADI News   ADI Members   ADI Services   ADI Awards   ADI Resources
   
ADI News     Calendario Incontri ADI  |  Eventi  |  Concorsi  |  News  |  Contributi  |  Newsletter
Ulteriori documenti, servizi ed informazioni sono disponibili nell'AREA RISERVATA SOCI 
 

 

 
 
 
vai al web dell'ADI Nazionale
 
no_image

  04/11/2015
Digital Heritage - Granada Best Paper Award 2015
 28 settembre - 02 ottobre 2015 | Granada (E)






Digital Heritage International Congress – il maggiore evento scientifico internazionale per la disseminazione e lo scambio di conoscenza scientifica teorica e applicata alla valorizzazione dei beni culturali attraverso le tecnologie multimediali – ha premiato «Exhibit Design with Multimedia and Cognitive Technologies, Impact assessment on Luca Giordano, Raphael and the Chapel of the Magi in Palazzo Medici Riccardi, Florence» di Perla Gianni Falvo con il «Best paper Award».

Sono stati presentati a Granada nel corso del «Digital Heritage International Congress» 2015 i risultati dei «Rilievi di impatto su Luca Giordano, Raffaello e la Cappella dei Magi in Palazzo Medici Riccardi a Firenze», la ricerca tratta di tre lavori legati dal medesimo intento progettuale selezionati ADI Design Index (2008-2014-2015 e Premio per l’Innovazione ADI Design Index 2014). I materiali presentati documentano i risultati di un originale apporto al settore «Exibit design» che propone l'intreccio fra tecnologie multimediali e cognive, e rappresentano un lungo iter di innovative sperimentazioni espositive legate all'arte rinascimentale tese in particolare a proporre percorsi percettivi volti ad amplificarne l’esperienza estetica (esperienza aumentata) in ambito museale.

La ricerca – che ha inteso integrare gli studi estetico-storico-filologici riguardo al «prodotto» artistico e alla sua genesi orientando l’attenzione sulla risposta dell’osservatore in rapporto all’opera d’arte –, conclude una prima serie di 3 eventi seguiti all'acclamata esperienza dell'allestimento «La Meraviglia di Luca Giordano» avvenuta nel 2007 – concepito da Perla Gianni nonché ADI Index 2008 – nel quale la volta affrescata veniva mostrata a grandezza naturale grazie ad una riproduzione ottenuta dal suo ribaltamento a terra.

1. Nello specchio della Meraviglia di Luca Giordano
     » ADI Index 2008

Nel 2010, all'originario allestimento è seguito «Nello specchio della Meraviglia di Luca Giordano», una sorta riedizione "aumentata" in cui – oltre alla rinnovata "prossimità" con il complesso ciclo pittorico (già ricco di simbologie e dotato di una evidente carica suggestiva) – si è provveduto, tramite l'utilizzo di interventi e dispositivi accessori visuali e auditive, a stimolare «relazioni empatiche» fra opera d'arte e vissuto individuale. Seguiti da equipe mediche i visitatori sono stati inoltre monitorati nel percorso e le loro reazioni registrate e ampiamente documentate.

· 18th International Conference on Virtual System and Multimedia, VsMm 12, International Congress Digital Heritage 2012, Politecnico di Milano: "In the mirror of the Wonder of Luca Giordano", VSMM2012 IEEE Catalog Number: CFP12137-PRT, ISBN 9781-4-4673-2562-2 on the IEEE portal http://ieeexplore.ieee.org. indexed on Scopus (http://www.scopus.com)

· Guddesign_08, Università degli Studi di Genova; Dip. di Scienze per l’Architettura- Edizioni Alinea ISBN 978-88-7794-666-9

· Antologia del Design Italiano, contributi delle facoltà Universitarie di Milano, Genova, Venezia, Firenze, Camerino, Roma, Napoli e Bari nella sezione 06 musei e conoscenza, Arte e scienza. Edizioni Design Press ISBN 978-88-89819-28-9

2. Chamera di percezione
     » ADI Index 2014
     » Premio per l’Innovazione ADI Design Index 2014

La seconda tappa di approfondimento realizzata dalla scenografa Perla Gianni Falvo è stata quindi la «Chamera di percezione», un viaggio virtuale, dedicato alle importanti fasi del lavoro di restauro al dipinto della "Madonna del cardellino" di Raffaello Sanzio. In questo caso il percorso di avvicinamento all’opera era modellato in un crescendo di immagini e sequenze con i diversi livelli di lettura, fornendo diverse possibilità di accesso all’opera.

Anche per la «Chamera di percezione» (ADI Index e Premio per l’Innovazione ADI Design Index 2014) comunque, seguendo i recenti studi di psicofisiologia, l'autrice si era avvalsa di collaborazioni scientifiche specializzate, prevedendo test psico-fisiologici prima e dopo l’esperienza. Il progetto era essenzialmente orientato verso due obiettivi: favorire una migliore connessione tra visitatore e opera d'arte e definire un protocollo per valutare questa relazione sul piano fisico e cognitivo in un ambiente virtuale. L'allestimento, una sorta di ipercubo, favoriva la relazione fenomenologica e diveniva il terreno per continuare la ricerca sugli effetti psico-fisiologici di questa esperienza.

· DigitalHeritageExpo, MuCem 2013, Museo delle Civiltà d'Europa e del Mediterraneo, Marsiglia - International Congress Digital Heritage Perla Gianni Falvo - Studi Uniti, HT5: Art & Creativity | T3: Analysis and Interpretation, pag. 103 http://www.digitalheritage2013.org/raffaello-madonna-of-the-goldfinch/

· Digital Heritage. Progress in Cultural Heritage: Documentation, Preservation, and Protection- 5th International Conference, EuroMed 2014, Lecture Notes in Computer Science http://link.springer.com/book/10.1007/978-3-319-13695-0/page/1 Volume 8740 2014 Proceedings ISBN: 978-3-319-13694-3 (Print) 978-3-319-13695-0 (Online)

· The Madonna of the Goldfinch by Raphael: Chamera of Perception by Perla Gianni Falvo, Pages 706-715 http://link.springer.com/chapter/10.1007/978-3-319-13695-0_72

3. Cavalcata nel tempo fino allo splendore dell’epifania interiore
      » ADI Index 2015

La terza tappa (svoltasi in tre sessioni/workshop a novembre 2013 - 2014) ha riguardato la valutazione di impatto organizzato sulle pitture murali realizzate da Benozzo Gozzoli nella Cappella di Palazzo Medici Riccardi a Firenze. Nell'evento, denominato «Cavalcata nel tempo fino allo splendore dell’epifania interiore», l’opera d’arte, si offriva come macchina del tempo in una esperienza di «percezione guidata» rivolta ad esaltare l’unicità della relazione tra i diversi soggetti che percepiscono l’opera stessa e come essi possano divenire parte integrante del suo significato.

Anche in questo caso il contatto con l’opera d’arte è stato amplificato con tecnologie multimediali e dall’integrazione della dimensione sonora appositamente composta da Tempo Reale.

· CHNT Conference on Cultural Heritage and New Technologies, Vienna, Nov. 3-5, 2014 Augmented Reality in museums: Design and evaluation with cognitive technologies http://www.chnt.at/augmented-reality-in-museums-design-and-evaluation-with-cognitive-technologies/

· 20th International Conference on Virtual System and Multimedia, VsMm 12,
International Congress, Creative Media Centre, Hong Kong Dec 9-12, 2014.
http://ieeexplore.ieee.org/xpl/articleDetails.jsp?reload=true&arnumber=7136677&contentType=Conference+Publications

http://vsmm2014.sched.org/perlagianni1#.VL-Nr7R0z4g

4. Rilievi di impatto: una prima sintesi di ricerca

La ricerca e i risultati tratti da questi tre progetti, presentati a Granada, dimostrano come pur nella complessità del progetto, emerga una fattibilità del modello di lavoro focalizzato sull’analisi della capacità dell’osservatore di entrare in contatto con l’opera d’arte attraverso i canali sensoriali e sulle modalità che possono incrementare questa relazione.

Di questo «percorso immersivo» si è potuto evidenziare e documentare alcune modalità di amplificazione della percezione dell’opera d’arte e come questa relazione «aumentata» incida e determini reazioni nel sistema integrato psiche-soma ed in particolare nell’andamento delle emozioni.

Un gruppo di lavoro multidisciplinare (vedi pagina ADI Toscana del 23/06/2014) è stato appositamente formato per la redazione del protocollo dei rilievi che include test psicologici e misurazione di parametri fisiologici (pressione sanguigna, battito cardiaco, frequenza respiratoria, mappatura cerebrale). Il protocollo scientifico già sperimentato in «Nello specchio della Meraviglia di Luca Giordano» è stato integrato nelle due esperienze successive da più avanzati sistemi di analisi scientifico-cognitivi e supportato da innovazioni tecnologiche che consentono di rilevare parametri biologici e mappatura cerebrale in tempo reale.

La documentata possibilità di rilevare e acquisire dati biologici e fisiologici, consentirà pertanto la prosecuzione della ricerca scientifica in questo contesto di analisi transdisciplinare tendendo a promuoverne l’approfondimento anche per lo studio di parametri di riferimento per la progettazione di ulteriori allestimenti museali virtuali o reali.

allegati:
  • scarica documento .pdf Locandina «Nello specchio della Meraviglia di Luca Giordano»





  • Perla GianniPerla Gianni. (Londra, 1958) Scenografo cum laude all’Accademia di Belle Arti di Firenze. Firma la scenografia di numerose trasmissioni televisive, telegiornali, programmi sportivi e di intrattenimento, sceneggiati e speciali per RaiUno, RaiDue e RaiTre. Ha progettato allestimenti museali temporanei e permanenti con applicazioni virtuali e multimediali per il Palazzo Ducale di Lucca, Palazzo Medici Riccardi, Fortezza di Mont’Alfonso, ha collaborato con L’Istituto di Restauro dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, la Galleria degli Uffizi, la National Gallery di Londra, Istituti Universitari e Centri di Eccellenza, CNR.
    Si è dedicata al concept e alla regia di filmati in alta definizione sul restauro di grandi opere come il Polittico dell’intercessione di Gentile da Fabriano e la Madonna del Cardellino di Raffaello Sanzio.
    Il progetto multidisciplinare «La Meraviglia di Luca Giordano» ha aperto un nuovo ambito di ricerca sugli effetti psico-fisiologici di una esperienza aumentata in ambito museale, lo studio è negli atti della Conferenza internazionale VSMM2012 tenutasi al Politecnico di Milano ed è in IEEE Xplore e Scopus. I suoi lavori sono stati pubblicati in ADI Design Index, diffusi dalla stampa italiana e straniera.
    Membro ADI, IDEA, BEDA (Bureaux of European Designer Association), Hellingerscencia®.





    Digital Heritage - Granada Best Paper Award 2015
    28 settembre - 02 ottobre 2015
    Granada (E)


     IMAGE GALLERY 


    «Cavalcata nel tempo fino allo splendore dell’epifania interiore», Cappella dei Magi in Palazzo Medici Riccardi a Firenze «Cavalcata nel tempo fino allo splendore dell’epifania interiore», Cappella dei Magi in Palazzo Medici Riccardi a Firenze «Cavalcata nel tempo fino allo splendore dell’epifania interiore», Cappella dei Magi in Palazzo Medici Riccardi a Firenze «Cavalcata nel tempo fino allo splendore dell’epifania interiore», Cappella dei Magi in Palazzo Medici Riccardi a Firenze

    «Cavalcata nel tempo fino allo splendore dell’epifania interiore», Cappella dei Magi in Palazzo Medici Riccardi a Firenze «Cavalcata nel tempo fino allo splendore dell’epifania interiore», Cappella dei Magi in Palazzo Medici Riccardi a Firenze «Cavalcata nel tempo fino allo splendore dell’epifania interiore», Cappella dei Magi in Palazzo Medici Riccardi a Firenze «Cavalcata nel tempo fino allo splendore dell’epifania interiore», Cappella dei Magi in Palazzo Medici Riccardi a Firenze

    «Cavalcata nel tempo fino allo splendore dell’epifania interiore», Cappella dei Magi in Palazzo Medici Riccardi a Firenze «Cavalcata nel tempo fino allo splendore dell’epifania interiore», Cappella dei Magi in Palazzo Medici Riccardi a Firenze «Cavalcata nel tempo fino allo splendore dell’epifania interiore», Cappella dei Magi in Palazzo Medici Riccardi a Firenze «Cavalcata nel tempo fino allo splendore dell’epifania interiore», Cappella dei Magi in Palazzo Medici Riccardi a Firenze

    «Cavalcata nel tempo fino allo splendore dell’epifania interiore», Cappella dei Magi in Palazzo Medici Riccardi a Firenze «Cavalcata nel tempo fino allo splendore dell’epifania interiore», Cappella dei Magi in Palazzo Medici Riccardi a Firenze


     
         

     
    ADI News / Legenda


     Mostre/Concorsi







    ADI :: via Bramante 29 - 20154 Milano | Delegazione Toscana: via Vittorio Emanuele 32 - 50041 Calenzano (FI) - info@aditoscana.it