Logo ADI Toscana  
Logo ADI Toscana
 
ADI Toscana ADI News   ADI Members   ADI Services   ADI Awards   ADI Resources
   
ADI News     Calendario Incontri ADI  |  Eventi  |  Concorsi  |  News  |  Contributi  |  Newsletter
Ulteriori documenti, servizi ed informazioni sono disponibili nell'AREA RISERVATA SOCI 
 

 

 
 
 
vai al web dell'ADI Nazionale
 
no_image

  28/07/2014
Equilibrium al Museo Ferragamo
 fino al 12 aprile 2015 | Firenze






All’atto di camminare – pratica, a torto, considerata ordinaria e banale –, si rivolge ed è dedicata «Equilibrium», mostra curata da Stefania Ricci e Sergio Risaliti che da alcune settimane (e fino al 12 aprile 2015) occupa gli spazi del Museo Ferragamo di Firenze in un coinvolgente intreccio di sensibilità, saperi artigianali, invenzione tecnica, arte classica, moderna e contemporanea.

Ancor più dell'invenzione della scrittura e della scoperta del fuoco, questa azione basilare rappresenta il fondamentale «passo» evolutivo umano cui possiamo ricondurre tutte le successive rivoluzioni antropologiche e culturali dell'uomo.

Tra arte, scienza e moda è un triangolo perfetto quello disegnato da un evento che nasce in occasione di Firenze Hometown of Fashion, nella settimana delle sfilate di Pitti Uomo, ma che è assai poco «effimera» e mette in scena un'indagine a 360 gradi sul tema del cammino, partendo ovviamente dal piede – parte che sopporta l’intero carico del nostro corpo – e che si spinge fino all'estatica contemplazione della danza, espressione di massima poesia del movimento.

Salvatore Ferragamo

In mostra brevetti (oltre 350 tra cui la «tomaia a filo continuo»; il «cambrione» a rinforzo dell'arco del piede; il «gloved arch» ovvero il tacco rivestito in pelle; la «suola a conchiglia» desunta dall'«opanke» indiano; la «zeppa» di sughero ideata nel periodo autarchico in sostituzione del «cambrione») per alcune tra le innovazioni tecniche che hanno accompagnato la storia del brand Ferragamo nel campo del calzaturiero.

Insieme ai modelli storici della casa italiana, l'esposizione di frammenti di opere classiche in dialogo con lavori di maestri della contemporaneità: suggestive in questo contesto le video-installazioni di Bill Viola, dove l’uso del rallenty restituisce tutta la tensione plastica connaturata anche al più semplice e banali dei passi.

Tra i lavori esposti la delicatezza dei marmi di Canova e l’eterea leggerezza delle creazioni mobili di Alexander Calder e Fausto Melotti, ma anche le opere dei tanti artisti che nel '900 hanno eletto la danza ad ambito nel quale sperimentare le proprie soluzioni formali. Come Henri Matisse e Pablo Picasso, ma anche Wassily Kandinsky e Gino Severini, fino ad arrivare alla contemporaneità con i contributi di Giulio Paolini e Marina Abramović.

fonte:
arte.sky.it

Equilibrium
18 giugno 2014 - 12 aprile 2015
Palazzo Spini Feroni
Piazza Santa Trinita 5/r - 50123 Firenze



 
     

 
ADI News / Legenda


 Mostre/Concorsi







ADI :: via Bramante 29 - 20154 Milano | Delegazione Toscana: via Vittorio Emanuele 32 - 50041 Calenzano (FI) - info@aditoscana.it