Logo ADI Toscana  
Logo ADI Toscana
 
ADI Toscana ADI News   ADI Members   ADI Services   ADI Awards   ADI Resources
   
ADI News     Calendario Incontri ADI  |  Eventi  |  Concorsi  |  News  |  Contributi  |  Newsletter
Ulteriori documenti, servizi ed informazioni sono disponibili nell'AREA RISERVATA SOCI 
 

 

 
 
 
vai al web dell'ADI Nazionale
 
no_image

  08/05/2014
Lezioni di Design: Il design degli architetti dopo la stagione dei Maestri
 13 maggio 2014 | 17.30 | Firenze






Sono Fiorella Bulegato, Paolo Deganello, David Palterer, Franco Raggi e Angela Rui i protagonisti dell'incontro «Il design degli architetti dopo la stagione dei Maestri», terzo appuntamento della terza edizione del ciclo «Lezioni di design» organizzato da Associazione Selfhabitat Cultura con ISIA Firenze e coordinato da Vanni Pasca, che si terrà martedì 13 maggio 2014, alle 17.30 nel prestigioso spazio della Palazzina Reale in Piazza Stazione SMN a Firenze.

A moderare la serata sarà Vanni Pasca, presidente A/I/S/Design - Associazione italiana storici del design che così delinea il quadro problematico affrontato nella serata:

«La cultura del design italiano è stata a lungo fortemente collegata alla cultura dell’architettura e i designer italiani più autorevoli e internazionalmente noti sono stati architetti: ciò anche per il ruolo che ha avuto in Italia l’industria dell’arredamento e degli oggetti domestici.
Questa stagione è finita con la globalizzazione, che ha visto estendersi su scala mondiale l’insegnamento del design e il moltiplicarsi delle sue aree di intervento; e con il costituirsi in Italia dell’insegnamento del design a livello universitario, indipendente dall’insegnamento dell’architettura.
Quali sono i rapporti oggi tra cultura dell’architettura e cultura del design? Come si sviluppa oggi la ricerca, l’innovazione e la comunicazione nello scenario allargato del design?».

allegati:
  • scarica documento .pdf invito terzo incontro (.pdf)

  • 13 maggio 2014, ore 18.00


    Palazzina Reale - Piazza Stazione SMN - Firenze
    Il design degli architetti dopo la stagione dei Maestri
    Interventi di: Fiorella Bulegato, Paolo Deganello, David Palterer, Franco Raggi e Angela Rui



    Fiorella BulegatoFiorella Bulegato. (...) Architetto, laureata allo Iuav di Venezia, ha conseguito nel 2006 il Dottorato di ricerca in disegno industriale e tecnologie dell’architettura all’Università di Roma La Sapienza e nel 2008-09 è stata titolare di un assegno di ricerca presso l’Università Iuav di Venezia. È ricercatore all’Università degli Studi della Repubblica di San Marino, dove dal 2012 è vicedirettore del Corso di laurea in disegno industriale. È inoltre docente allo Iuav di Venezia di Storia delle comunicazioni visive, materia di cui è stata docente anche all’Università degli studi di Camerino.
    Oltre a svolgere ricerche documentarie e iconografiche per mostre e pubblicazioni, ha collaborato con riviste del settore – come Vogue Italia, Auto&Design, diid Disegno industriale – e dal 2006 si occupa di assistenza al coordinamento per la realizzazione scientifica dell’Archivio Giovanni Sacchi a Sesto San Giovanni (Mi) e dell’Archivio storico dell’azienda Columbus, Caleppio di Settala (Mi).
    Fra le sue pubblicazioni si segnalano: I musei d’impresa. Dalle arti industriali al design, (Carocci, 2008); Michele De Lucchi. Comincia qui e finisce là, (Electa, 2004), pp. 38-295 (con S. Polano); atlante e regesto delle opere di S. Polano, Achille Castiglioni tutte le opere 1938–2000, (Electa, 2001).




    Paolo DeganelloPaolo Deganello. (Padova, 1940) Laureato in Architettura a Firenze nel 1966, ha iniziato la sua attività di progettista nel 1963 con la collaborazione al restauro di Orsanmichele a Firenze. Nel ’63 ha cominciato a collaborare con l’arch. Lionello Giorgio Boccia al nuovo Piano Regolatore del Comune di Calenzano (Fi). Allievo di Ludovico Quaroni, docente di una urbanistica partecipata ad architettura a Firenze, organizzò con la collaborazione entusiasta del sindaco Otello Faggi operaio metalmeccanico comunista, incontri con la popolazione nei diversi quartieri e frazioni, interrogata sulle sue aspettative di Piano. Dal 1963 al 1972, sempre con Boccia, ha progettato tutti gli strumenti urbanistici e i PEEP, in scala 1:200 (legge 167) di Calenzano. Molto attivo nel movimento studentesco di facoltà, dopo la laurea nel ’66 con Massimo Morozzi, compagno di militanza politica e con Andrea Branzi e Gilberto Corretti, compagni di corso di Morozzi, ha fondato lo studio di Architettura Radicale Archizoom Associati chiusosi nel 1973. Il volume Archizoom Associati 1966-1974 dello storico Roberto Gargiani, edito da Electa, ricostruisce e documenta esaurientemente quell’esperienza progettuale.
    Sia come membro di Archizoom che dopo il suo scioglimento, trasferitosi a Milano, ha sempre lavorato contemporaneamente alle diverse discipline del progetto, dal restauro all’architettura, agli interni, al design (1850), cercando sempre una intransigenza radicale nel significato del suo progettare. Nel 2003 ha fondato con altre personalità, all’ISIA di Firenze, lsiatelier, un centro di progettazione e ricerca dedito esclusivamente al progetto di merci etiche ed ecocompatibibili. Dal 2006 è professore all'ESAD di Matosiñhos (PT) nel corso di Architettura degli Interni. Dal 2008 è professore di Progettazione alla Facoltà di Architettura di Alghero nel Corso di Disegno Industriale. Nel settembre del 2009 l’ESAD di Matosinhos, dove insegna come come docente convidado Architettura degli interni e il Comune di Matosinhos hanno pubblicato il suo libro, a cura di Maria Milano, Paolo Deganello as razoes do meu projecto radical, che documenta tutta la sua attività di progettista, di pubblicista e di docente fino al 2009. Da alcuni anni è impegnato a promuovere una didattica del progetto che abbandoni le vecchie divisioni disciplinari: urbanistica, architettura, design, da unificarsi in una sola disciplina del progetto dell’abitare sotenibile. Attualmente tiene un laboratorio di progettazione alla facoltà di Alghero, è docente esterno di Interni all’ESAd di Matosihos dove ho organizzato, sempre con Maria Milano, una pos-graduacao em arquitectura e habitar sustentavel per l’anno accademico 2010-11. Sue opere sono custodite nel Victoria and Albert Museum e nel Design Museum di Londra, nel Museum of Modern Art di Toyama (Jp), nel Denver Museum di Denver (U.S.A.), nel Vitra Design Museum in Weil am Rhein (Germania), nel Museo do design del Centro Cultural de Belem di Lisbona, del Museo del design della Triennale di Milano. Dal 2009 è l'ideatore, insieme ad Emilio Battisti, della controproposta per l'Expo 2015 di Milano denominata Milano 2015 Expo Diffusa e Sostenibile.




    David PaltererDavid Palterer. (Haifa - Israele, 1949) Architetto, designer e artista israeliano naturalizzato italiano, vive e lavora a Firenze dal 1972, dove si laurea nel 1979. Ha insegnato presso la Staatliche Akademie der bildenden Kunste di Stuttgart, la facoltà di architettura dell'Università degli studi di Firenze. Dal 2008 insegna alla facoltà di architettura del Politecnico di Milano Polo di Mantova e dal 2009 al ISIA Firenze. Si occupa di progetti che spaziano dalla scala territoriale, a quella urbana, sino al progetto per interni per il quale sviluppa componenti d'arredo. Disegna per: Artemide, Acerbis, Draenert, Driade, Daum, Ritzenhoff, Up Group per la quale è anche art director e Zanotta, Alcuni di questi oggetti fanno parte delle collezioni permanenti di importanti gallerie e musei. Tra questi: il Kunstgewerbe Museum di Vienna, l’Umeleckoprümyslov Museum di Praga, l’Israel Museum di Gerusalemme, l’Het Kruithuis di Den Bosch, il Musée des beaux arts di Montréal, la Civica galleria d'arte moderna di Gallarate, il Fonds national d'art contemporain di Parigi, il Chicago Athenaeum Museum e il Künstmuseum di Düsseldorf. Notevole l’attività espositiva con mostre personali o collettive in Italia e all’estero. I suoi lavori sono stati pubblicati sulla stampa specializzata nazionale ed internazionale.




    Franco RaggiFranco Raggi. (Milano 1945) Architetto e designer. Vive e lavora a Milano. Si occupa di architettura degli interni e di progettazione industriale. Nel 1973 ha ordinato in collaborazione la Sezione Internazionale di Architettura della Triennale di Milano. Dal 1971 al '76 è stato redattore della rivista Casabella e dal 1977 al 1980 caporedattore della rivista di Design Modo che ha diretto poi fino al 1983. Dal '75 al '77 è stato segretario coordinatore della Sezione Arti Visive-Architettura della Biennale di Venezia. Ha progettato architetture, allestimenti, mostre, libri, scenografie, ambienti ed oggetti. Questi ultimi per varie industrie tra le quali: Fontana Arte, Cappellini, Poltronova, Italtel Telematica, Luceplan, Tendentse/Alessi, Roset Francia, Kartell, Glas, Barovier & Toso, Candle, Zeus Noto, Danese e Artemide. La sua lampada On Off prodotta da Luceplan è inclusa nella collezione permanente di design del MoMA di New York. Dal 2001 è art director e consulente per l'immagine della vetreria Barovier&Toso di Murano. Disegni e opere sono presenti nella collezione del FRAC - Fonds Regional d'Art Contemporain - di Orleans e in varie collezioni private. Nel 2009 nel Palazzo della Ragione di Milano, ha progettato l'allestimento della mostra del fotografo Giovanni Gastel Maschere e Spettri curata da Germano Celant. Tra i lavori più significativi: il progetto per la sede dell Gianfranco Ferrè a Milano nel 1998, il progetto degli interni dell'Ospedale Humanitas a Milano del 1996 e la sede operativa della società Techint nel 2000. Insegna all'ISIA di Firenze dal 2001.
    www.francoraggi.com




    Angela RuiAngela Rui. (Pordenone, 1980) Designer, vive e lavora a Milano. Ha conseguito un PhD in Architettura degli interni e allestimento presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano. È redattore di Abitare, insegna alla Facoltà del Design del Politecnico di Milano e al Master in Interior Design promosso da Naba (Milano).
    www.angelarui.it



    I PROSSIMI APPUNTAMENTI

    6 giugno 2014


    SUC, Le Murate
    Charlotte Perriand. A modernist pioneer
    In concomitanza verrà inaugurata l'omonima mostra presso Le Murate, che resterà aperta fino al 30 giugno 2014. approfondimento

    18 settembre, ore 18.00


    Limonaia Villa Strozzi
    Tavola Rotonda:
    Design e arte. Dalle avanguardie «dopo la fine dell’Arte»
    Intervengono:
    Fulvio Carmagnola, Domitilla Dardi, Paolo Deganello e Alessandro Mendini approfondimento
    in collaborazione con SOURCE



    «Lezioni di Design» è un evento organizzato da Associazione Selfhabitat Cultura con ISIA Firenze e coordinato da Vanni Pasca in collaborazione con A/I/S/Design - Associazione italiana storici del design, Selfhabitat, Muse - Le Murate Caffè letterario e con il patrocinio di ADI Toscana, delegazione regionale di ADI - Associazione per il Disegno Industriale.




    Lezioni di Design
    Design tra Arte e Tecnica
    Il design degli architetti dopo la stagione dei Maestri

    13 maggio 2014 | 17.30
    Palazzina Reale - Piazza Stazione SMN - Firenze



     
         

     
    ADI News / Legenda


     Formazione/Associazione







    ADI :: via Bramante 29 - 20154 Milano | Delegazione Toscana: via Vittorio Emanuele 32 - 50041 Calenzano (FI) - info@aditoscana.it