Logo ADI Toscana  
Logo ADI Toscana
 
ADI Toscana ADI News   ADI Members   ADI Services   ADI Awards   ADI Resources
   
ADI News     Calendario Incontri ADI  |  Eventi  |  Concorsi  |  News  |  Contributi  |  Newsletter
Ulteriori documenti, servizi ed informazioni sono disponibili nell'AREA RISERVATA SOCI 
 

 

 
 
 
vai al web dell'ADI Nazionale
 
no_image

  01/02/2013
Tornano i martedì del design a Firenze | Lezione I di Antonio Calabrò e Maurizio Boiocchi - Pirelli
 dal 5 febbraio al 11 giugno 2013 | ore 18.30






Con l'intrigante titolo complessivo − che riprende una celebre proposizione ideata da Walter Gropius per l’esposizione del Bauhaus nel 1923 a Weimar − «Lezioni di Design. Arte e tecnica: una nuova unità», riparte il 5 febbraio, alle ore 18.30, il secondo ciclo di cinque incontri che si terranno a Firenze presso il caffè letterario «Le Murate» in piazza delle Murate.

Coordinata da Vanni Pasca e organizzata da A/I/S/Design - Associazione Italiana Storici del Design con ISIA - Firenze insieme a Selfhabitat − in collaborazione con Le Murate Caffè letterario, Otto luogo dell'arte Firenze e con il patrocinio di ADI Toscana e AIAP − questa seconda serie di «Martedì del Design» sarà caratterizzata dalla messa a fuoco del rapporto, spesso problematico, che intercorre fra arte e discipline del progetto con la tecnica.

Una relazione che ha caratterizzato tutto il XX secolo e appare sempre più attuale oggi, nella terza fase della rivoluzione industriale, caratterizzata dalla mondializzazione, dalla velocità delle innovazioni scientifiche e dalla digitalizzazione onnipervasiva.

Di tecnologie si parla molto, sorprendenti annunci appaiono frequentemente nei giornali.
Secondo molti stiamo vivendo una nuova era di grandi trasformazioni, simile a quella che si è avuta tra fine Ottocento e primi Novecento con l’elettricità; l’automobile; l’acqua, il gas e il wc nelle case; disinfettanti, anestetici e antisettici in medicina e così via.

Secondo altri siamo in qualche misura suggestionati dalla concorrenza tra grandi aziende nella rincorsa verso modelli sempre nuovi di oggetti elettronici, nella prospettiva già nota di unificazione controllata di tutte le loro prestazioni.

Occorre tener conto che lo sviluppo pratico delle nuove tecnologie non è mai stato immediato. È quindi legittimo pensare che le nuove tecnologie (rapid prototyping, digitalizzazione onnipervasiva, nuovi materiali, ultima generazione di robot, nanotecnologie, auto e moto ‘connesse’, cellule staminali ecc.) stiano lentamente trasformando il nostro panorama e i nostri stili di vita senza che ce ne accorgiamo del tutto.

Ma qual è l’impatto che le nuove tecnologie stanno provocando nel mondo del design?
Questa è la domanda che gli organizzatori del ciclo si sono posti e alla quale hanno chiamato esperti di vario tipo a rispondere.

Alla fine di ogni lezione è previsto un aperitivo.



Antonio CalabròAntonio Calabrò. (Patti - Messina, 1950) Vive e lavora a Milano, scrittore e giornalista.
Attualmente è Senior Vice President Cultura di Pirelli & C. S.p.A. e direttore di Fondazione Pirelli.
Membro del Comitato di presidenza di Assolombarda, è vicepresidente del Centro per la cultura d’impresa, consigliere d’amministrazione di Nomisma e di Fondazione HangarBicocca e consigliere e membro dei board di una serie di altre società e fondazioni.
Ha ricoperto l’incarico di direttore dell’Agenzia di Stampa Apcom e di editorialista economico de “La 7”.
E' stato direttore editoriale del gruppo "Il Sole 24 Ore" e vice-direttore del quotidiano.
Ha lavorato a “La Repubblica”, “Il Mondo” e “L’Ora” e ha diretto il settimanale “Lettera Finanziaria” e il mensile “Ventiquattro”.
Insegna all’Università Bocconi e all’Università Cattolica di Milano.
Tra le sue pubblicazioni: Da via Stalingrado a Piazza Affari. Storia dell’Unipol (1988), La morte ha fatto cento (1996); Dissensi (2002); Agnelli. Una Storia Italiana (2004); Intervista ai capitalisti (2005), Orgoglio industriale (2009), Cuore di cactus (2010), Bandeirantes (con Carlo Calabrò – 2011), Il Riscatto – l’Italia e l’industria internazionale (con Nani Beccalli Falco – 2012).
Inoltre, ha curato le raccolte di saggi: L’alba della Sicilia (1996); Un viaggio imperfetto (1999); Frontiere (2000); Il capitale (2001); Mercati (2002).





Maurizio BoiocchiMaurizio Boiocchi. (Milano, 1950) Nel 1969 consegue il titolo di Perito Industriale Meccanico presso l’Istituto Giorgi di Milano.
L’esordio in Industrie Pirelli risale al 1970 quando entra nella Direzione Tecnica pneumatici di Gruppo, come assistente tecnologo vettura.
Il 1984 è l’anno del suo passaggio alla Direzione Prodotto, in qualità di Responsabile Progettazione di svariate linee di prodotto.
La permanenza alla Direzione Prodotto si protrae fino al 1995, ricoprendo gli incarichi di Responsabile di Sviluppo Avanzato S.T. Europa e Sviluppo Tecnico Vettura – Progetti avanzati, fino a Responsabile Vettura (D.R.S.).
Nel 1997 Boiocchi entra in Pirelli Reifenwerke (Germania) per dirigere il Centro di Sviluppo Vettura. L’esperienza tedesca si chiude nel 2001 alla direzione del Centro Tecnologico Germania e, in particolare, in qualità di Responsabile della Ricerca e Sviluppo dei prodotti vettura.
Nel 2001 risale la nomina, prima, a Responsabile Product Development e, successivamente, alla Ricerca e Sviluppo Settore D.MR.S. (Direzione Mirs/Ricerca e Sviluppo).
La nomina a Direttore Ricerca e Sviluppo è del 2003, mentre l’anno successivo si guadagna l’incarico di Direttore Prodotto presso la Direzione Prodotto.
Nel 2009 viene nominato Direttore Prodotto Pirelli Tyre e Responsabile di Pirelli Labs, di cui diventa Amministratore Delegato nel 2010.
Nel maggio 2010, oltre alla conferma al vertice della Direzione Prodotto e Qualità Materiali, a Boiocchi è affidata nuovamente la carica di Amministratore Delegato di Pirelli Labs.
Nel maggio 2012 viene nominato Chief Technical Officer con la responsabilità per Pirelli Tyre di Prodotto, Processi, Qualità, Motorsport, Business Original Equipment e gli viene inoltre confermata la carica di Amministratore Delegato di Pirelli Labs.



allegati:
  • scarica documento .pdf Programma completo (.pdf)
  • scarica documento .pdf Invito I Lezione di Design (.pdf)


  • NB: Sono state apportate variazioni al calendario definitivo degli incontri. In particolare, il 7 maggio 2013 l'incontro con Luca Zevi è stato cancellato. Al suo posto è prevista la lezione di Vanni Pasca dal titolo «Tecnica ed estetica: le radici del design». Infine l'ultimo incontro con Joseph Grima è stato anticipato all'11 giugno 2013.



    LEZIONI DI DESIGN | febbraio-giugno 2013

    martedì 5 febbraio 2013 | 18.30 approfondimento
    Design, arte e tecnica: l’esperienza Pirelli
    Antonio Calabrò - direttore di Fondazione Pirelli
    Maurizio Boiocchi - direttore R&D Pirelli



    Maurizio BoiocchiAntonio CalabròSi comincia con la Pirelli che esplora e applica nuove tecnologie in molti campi, dalla mobilità alle energie rinnovabili all’abbigliamento sportivo, con attenzione all’arte (si veda la recente “bolla” in Hangar Bicocca a Milano di Tomás Saraceno, artista invitato a Boston per un nuovo progetto al MIT - Massachusetts Institute of Technology).

    martedì 5 marzo 2013 | 18.30 approfondimento
    Progettare e produrre in un mondo in trasformazione
    Loredana Di Lucchio - Università La Sapienza -Roma
    Giulio Iacchetti - designer



    Giulio IacchettiLoredana Di LucchioLoredana Di Lucchio, dell’Università La Sapienza di Roma, traccerà un quadro dell’applicazione al design di nuove tecnologie. Giulio Iacchetti ci parlerà poi di Interno italiano, progettazione e produzione di oggetti d’arredo con laboratori artigiani e vendita tramite la rete.

    martedì 16 aprile 2013 | 18.30 approfondimento
    Le tecnologie del rapid manufacturing e il loro impatto sul design
    Alberto Meda - designer
    Denis Santachiara - designer



    Denis SantachiaraAlberto MedaDue famosi progettisti, Alberto Meda e Denis Santachiara, ci parleranno di nuove tecnologie e di rapid prototyping. È tema su cui di recente si sono moltiplicati gli articoli su riviste e giornali, proprio per i suoi rapidi sviluppi.

    martedì 7 maggio 2013 | 18.30 approfondimento
    Tecnica ed estetica: le radici del design
    Vanni Pasca - presidente A/I/S/Design - Associazione Italiana Storici del Design



    Vanni PascaSi apre a questo punto un ampio terreno di confronto sui nuovi scenari. Per es., ci si chiede su quale versante della discussione sulla scienza, sulla tecnica, sulle tecnoscienze, il design e i designer intendano collocarsi. A favore dell’uso ragionato delle scoperte tecnico-scientifiche o contro di esse? A favore di un’idea «riflessiva» di innovazione, e cioè critica, che si interroga sulle sue finalità, o per lo status quo? Il contributo di Pasca mira a evidenziare come, anche nella apparente fortissima discontinuità del momento storico, sia possibile rilevare e porre in luce temi e relazioni cardine che, in opportuna continuità col passato, costituiscono le matrici su cui si fonda una disciplina da sempre votata all'innovazione.

    martedì 11 giugno 2013 | 18.30 approfondimento
    Da The future in the Making ad Adhocracy
    Joseph Grima - direttore Domus



    Joseph GrimaNel quinto e ultimo incontro il direttore di Domus Joseph Grima parlerà delle sue ricerche sui maker un anno dopo la sua mostra The future in the Making a Milano e dopo l’altra sua mostra Adhocracy a Istanbul, «mostra su coloro che fanno cose…» in questa terza fase della rivoluzione industriale


    In data da destinarsi − e comunque a fine ciclo − è prevista la convocazione di una tavola rotonda.
    Lo svolgimento degli incontri suggerirà temi e relatori.


    Lezioni di Design è un evento organizzato da ISIA Firenze e coordinato da Vanni Pasca in collaborazione con A/I/S/Design - Associazione italiana storici del design, Selfhabitat, Le Murate Caffè letterario, Otto luogo dell'arte Firenze e con il patrocinio di ADI Toscana e AIAP. Le sintesi introduttive degli incontri sono a cura di Vanni Pasca





    Vanni PascaVanni Pasca (Giovanni Pasca Raymondi). Laureato in architettura, Professore ordinario di Storia e teorie del disegno industriale, dal 1998 al 2009 è stato Presidente del Corso di laurea triennale in design e poi del Corso magistrale in design per l’area mediterranea alla Facoltà di Architettura di Palermo, dove è stato anche Coordinatore del Dottorato di ricerca in disegno industriale e Professore di Storia del Design.
    Ha insegnato dal 1997 al 1999 Teorie e storia del design presso il Corso di laurea in disegno industriale del Politecnico di Milano, dove è stato anche docente presso il Master in Design strategico.
    Dal 2009 è docente di Progettisti contemporanei al Politecnico di Milano, di Design presso l’Università IULM di Milano e di Storia del Design all’ISIA di Firenze.
    Nel 2001-02 e nel 2002-03 ha insegnato Storia del Design presso la Facoltà di Lettere dell’Ateneo di Palermo.
    Dal 2003 al 2007 ha tenuto corsi di Storia del design e di Comunicazione dei beni culturali presso Master di I e II livello dell’Ateneo di Palermo.
    E’ presidente della Associazione Italiana Storici del Design.
    Dirige il magazine-on-line www.palermodesign.it con il quale ha promosso nel 2008 il 1° Concorso internazionale - Design Mediterraneo (con mostra e convegno a Istanbul) e il 2° Concorso Internazionale nel 2010 con mostra e convegno a Barcellona.
    E’ curatore editoriale della collana di libri *Design per l’editore Lupetti/Editori di comunicazione.
    Dirige il free magazine Design Review, editore Zerocento, Palermo.
    Negli anni ’90 è stato docente di Storia del design alla Facoltà di architettura di Napoli e a quella di Ascoli Piceno, all’ISIA di Firenze e alla Università IULM di Milano.
    Negli anni ’90 ha diretto i corsi di Architettura di Interni presso lo IED (Istituto Europeo di design) di Milano.
    Ha insegnato Storia del design per l’European Study Program della Texas Tech University.
    Ha tenuto corsi e conferenze in Brasile presso l’Escola superior de Disenho Industrial dell'Università di Rio de Janeiro; a Saõ Paulo per l’associazione della piccola industria e presso il Museo di belle arti; al Design Center di Florianopolis; al Salone del mobile di Bento Gonçalves.
    Nel 1991 è stato coordinatore scientifico del Primo Convegno Internazionale di Studi storici sul design della Facoltà di Architettura di Milano.
    E' stato relatore al Seminaire Franco-Italien presso il CCI del Centre George Pompidou, 1989.
    E' stato membro del Comitato scientifico della Triennale di Milano per le mostre Disegno industriale italiano '45-'63 e Il design italiano 1964-1990.
    Ha diretto dal 1987 al 1990 il corso quadriennale in Architettura degli Interni dell'Istituto Europeo di Design di Milano.
    Ha curato il corso Arti applicate fra XVIII e XIX secolo, Museo Bagatti Valsecchi, Milano 1996.
    E’ stato membro del Comitato Esecutivo del Premio Impresa e cultura (2001-2006).
    E’ stato consulente scientifico della Biennale del Design promossa dalla Facoltà di Architettura di Ascoli Piceno nel 2010.
    Ha svolto attività di consulenza per numerose delle principali aziende di design, italiane e no, come Authentics, Dada, De Padova, Driade, Molteni, Sawaya & Moroni, Unifor. E' stato direttore di Marcatrè News, rivista edita dall'azienda Marcatrè.
    E' socio fondatore di Design Studies, agenzia di consulenza alle aziende per la comunicazione strategica.
    Ha curato (da solo o in collaborazione) le seguenti mostre: La cultura e i mobili degli Shaker, Milano 1984; Seitensprunge, Francoforte 1986; El salto del caballo, Madrid 1987; Francesco Venezia, Madrid 1989; Viaggio in Italia, Verona 1994; Minimal design, Kortrijk 1995; Brasil faz tamben design, Milano, Rio, Brasilia 1995; Brasil faz design, Milano, São Paulo, Rio, Bahia 1996 e São Paulo, Milano, 1997 e 1998; Vico Magistretti, Milano 1997; La tecnica e le forme - Lampade italiane tra il 1946 e il 1996, Milano 1998; Thirteen Years of Young Portuguese Design, Lisboa, settembre 1999; 1999 Italia - Europa/ scenari del giovane design europeo (con Giulio Cappellini), Abitare il Tempo, Verona, ottobre 1999; Oltre il design europeo - Progetti dal mondo, Verona 2000; Sicilia-Europa: prospettive del nuovo design (con Mariella La Guidara), Palermo, novembre 2001; Abitare il XXI secolo, Verona 2002, Verona 2003, Verona 2004; 1950-2000: Theater of Italian Creativity (con Gae Aulenti), New York 2003; Achille Castiglioni - design tra magia e ironia, Palermo 2004; 1978-2008: Made in Italy, National Museum, Brasilia 2008; Design Mediterraneo - Mediterranean Design, Istanbul 2009; Design Mediterraneo - Mediterranean Design, Barcelona 2010.
    Ha scritto o curato i seguenti libri: Morfologia urbana e semiologia, Fac. di Architettura, Napoli 1967; Metodo scientifico e struttura del territorio, Fac. di Architettura, C.N.R., Napoli 1968; Note sui modelli ecologici, Fac. di Architettura, C.N.R., Napoli 1969; Vico Magistretti - l'eleganza della ragione, Idea Books, Milano | Rizzoli International, New York | Thames and Hudson, London | Gustavo Gili, Barcelona | Ernst & Sohn, Berlin 1991; Toni Cordero, Archivolto, Milano 1993; Design: storia e storiografia (con Francesco Trabucco), Esculapio, Bologna 1995; Arti applicate fra XVIII e XIX secolo: personaggi, fabbriche, eventi (a cura di), Appunti del Museo Bagatti Valsecchi, Lupetti, Milano 1996; Minimalismo - Etica delle forme e nuova semplicità nel design (con Fulvio Carmagnola), Lupetti, Milano 1996; Design: produzione, distribuzione, consumo, Lupetti, Milano1997; Design: produzione, distribuzione, consumo, II, Lupetti, Milano 1998; Il design e gli Show Room, Lupetti, Milano 1999; Vico Magistretti, architetto e designer (con Fulvio Irace), Electa, Milano 1999; Christopher Dresser. Il primo industrial designer - Per una nuova interpretazione della storia del design (con Lucia Pietroni), Lupetti, Milano 2001; Scenari del giovane design - Idee e progetti dall’Europa e dal mondo, Lupetti, Milano 2002; Corporate image, Lupetti, Milano 2006; Dino Bigelli - un’azienda e il suo territorio, Manservigi editore, Senigallia 2009; Il design nel futuro, Treccani, Roma 2010;
    Tra i testi che figurano in raccolte di saggi: Le affinità elettive, Triennale di Milano 1985; Biennale de Paris - Architecture, Paris 1985; Le superfici del design, Milano 1991; Utopia o regressione, Milano 1992; Camere con vista, Verona 1993; Design em aberto: uma antologia, Centro Portogués do Design, Lisboa 1993; Milano illuminata, Milano 1994; Pioneers of product design, Tokyo 1994; Minimal design, Kortrijk 1994; Progetti e territori, Abitare il Tempo, Verona 1992-93-94-95; Antonio Citterio - Terry Dwan, Basel, Berlin, Boston 1995; History of Design and Design Research - Toward a multilinear History of Design, in Design (plus) research, Proceedings of the Politecnico di Milano Conference, May 2000; Il design italiano: elementi per una storia in 1951-2001. Made in Italy?, Milano 2001; Milano come attrattore simbolico (con F. Carmagnola), in Sistema design Milano, Polimi - Sole 24 ore, Milano 2002; Design mediterraneo in Designing designers, atti del convegno omonimo, Milano 2002; L’Italia come workshop del design internazionale in AA.VV., ADI Design Index 1998-1999, Editrice Compositori, Milano 2000; 1972-90 - Dalla prima alla seconda modernità in Grafica e design a Milano 1933-2000, Abitare Segesta, Milano 2001; 1950-2000: Italian Design - Elements of History in Theater of Italian Creativity, Cosmit, Mariano - New York 2003; La période italienne de Philippe Starck in écrits sur Starck , Editions du Centre Pompidou, Paris 2003 e successivamente in: Starck on words, Centre Pompidou, Paris 2003 | Scritti su Starck, Postmedia, Milano 2004; Postfazione, in F. Guida, Comunicazione coordinata per i beni culturali, Valentino editore, Napoli 2003; Spazi e luoghi della ricezione, in Dreams - I sogni degli italiani in 50 anni di pubblicità televisiva, Bruno Mondadori editore, Milano 2004; Il design e lo sviluppo del Mediterraneo, in Forme del mediterraneo, Alinea editrice, Firenze 2004; Treni e design, in Architettura ferroviaria in Italia, Flaccovio editore, Palermo 2004; I DDL: un percorso creativo tra norme e contesto in De Pas D’Urbino, Lomazzi, RDE - Ricerche design editrice, Corsico 2011.
    Tra le introduzioni a cataloghi: Thirteen Years of Young Portuguese Design, Lisboa, settembre 1999; The living form - Paolo Deganello, Amsterdam 1988; Francesco Venezia, Madrid 1989; La casa di Alice, Piacenza 1992; Vico Magistretti, Napoli 1992; Antonio Citterio designer, Strasbourg 1993; Impresa In-visibile, Milano 1993; Brasil faz tamben design, Milano 1995; Brasil faz design, Milano 1996; Vico Magistretti, Milano 1997; 1999 Italia - Europa/ scenari del giovane design europeo (con Giulio Cappellini), Abitare il Tempo, Verona, ottobre 1999; Oltre il design europeo - Progetti dal mondo, Verona 2000; Introduzione a Abitare il XXI secolo, Abitare il Tempo, Verona 2002; Introduzione a Abitare il XXI secolo, Abitare il Tempo, Verona 2003; Introduzione a Abitare il XXI secolo, Abitare il Tempo, Verona 2004; Design mediterraneo in Designing designers, atti del convegno omonimo, Politecnico di Milano, Milano 2002; Sicilia-Europa: prospettive del nuovo design (con Mariella La Guidara), Palermo, novembre 2001; Abitare il XXI secolo, Verona 2002, Verona 2003, Verona 2004; 1950-2000: Theater of Italian Creativity, New York 2003; Design e indústria: um casamento à italiana, in Made in Italy 1998-2008 - II Bienal Brasileira de Design, National Museum, Brasilia 2008; Promisedesign 2011- the 2nd round, in Promisedesign - New Design from Israel, Miligraf, Formello 2011, (Milano, Paris, Bruxelles); I vetri di Vico in A tutto tondo - Vico Magistretti + Cleto Munari, Edizioni Arca-collana design, Trento 2004; I vetri di Sandro Mendini in Micro.macro - Alessandro Mendini + Cleto Munari, Edizioni Arca-collana design, Trento 2003; Un rilassato e informale moto antropologico della vita in Cleto Munari: I magnifici sette, Edizioni Arca-collana design, Trento 2009; Le architetture dei Mendini in I Mendini architetti tessitori, Arca edizioni, collana architettura, 2011; Progetti in rosso in Pop design, Silvana Editoriale, Milano 2008 ; Riflessioni sul design dei nostri tempi in Oh! Nirica, Otto luogo dell’arte, Francesconi, Firenze 2011
    Tra i convegni internazionali nei quali è stato relatore: Incroci nel Design, Università estiva- Portuguese Summer University di Arrabida, 20/24-9-1999 (tra gli altri docenti, Ezio Manzini e Victor Margolin); Italian Design Crossing, International Design Forum, October 2000, Singapore dove è stato membro della delegazione italiana per gli incontri con il Temasek Polytechnic e con la Faculty of Architecture-NUS, 4-7 ottobre 2000; Design (plus) Research, 18/20-5-2000, Politecnico di Milano; Identità e globalizzazione, International Design Forum, Sao Paulo, Brasil, maggio 2001; Design per lo sviluppo, Curitiba, Paranà, Brasil, agosto 2002, dove è stato membro della delegazione per gli incontri con la Federal Design University e con la Catholic University; Design Mediterraneo- Mediterranean Design, Barcelona 2010
    Ha fatto parte di giurie, tenuto conferenze o partecipato a convegni e tavole rotonde presso:
    Centre Pompidou - Parigi, Triennale di Milano, Ministerio de Obras Publicas - Madrid, Collejo de los arquitectos - Madrid, Museo della scienza - Barcelona, Museo d'arte contemporanea e Museu da Casa Brasileira e Museo di belle arti, São Paulo - Istituto di disegno industriale di Florianopolis e Bento Gonçalves, Brasil - Centro culturale di Arrabida, Setubal - Abitare il Tempo – Verona, Pastis - Roma - Centro tecnologico del CNR, Brindisi, ecc.
    Ha organizzato e curato convegni relativi all'industrial design anche come socio fondatore dell'associazione culturale ABC. Dal 1996 organizza e cura presso Abitare il Tempo - Verona i convegni Design – Distribuzione - Consumo (atti pubblicati da Lupetti - Editori di comunicazione). Nel 1998 presso Abitare il Tempo - Verona ha curato il convegno Design in Europa - The Young New Wave; nel 2007 il Convegno Dino Gavina e nel 2008 il convegno e la mostra dei progetti delle Facoltà universitarie italiani di Design.
    Suoi saggi e articoli sono stati pubblicati su: “Area”, “Arte”, “Casabella”, “Casa Vogue” (dove è stato redattore responsabile per l’architettura dal 1982 al 2004), “Domus”, “Interni”, “Interni Annual”, “Intramuros”, “Lotus”, “Modo”, “Op. cit.”, “Ottagono”, “Rassegna”, “Spazio Casa”, “Lo specchio”, “Temes de Disseny”, “Il Sole 24 Ore”, “Il Mattino”, ecc.
    Nel 1991 è stato coordinatore editoriale per la rivista Interni Annual.




    Lezioni di Design
    Arte e tecnica: una nuova unità

    dal 5 febbraio al 11 giugno 2013 | ore 18.30
    Le Murate Caffè letterario
    piazza delle Murate - Firenze

    ISIA Firenze
    via Alfani, 58 - Firenze
    phone 055 218836
    fax 055 218740
    info@isiadesign.fi.it
    http://www.isiadesign.fi.it
    vannipasca@tiscali.it




     
         

     
    ADI News / Legenda


     Formazione/Associazione







    ADI :: via Bramante 29 - 20154 Milano | Delegazione Toscana: via Vittorio Emanuele 32 - 50041 Calenzano (FI) - info@aditoscana.it